Questa guida vi da alcune indicazioni su c scegliere le tende di casa (ma non solo) senza doversi pentire della scelta effettuata.

In senso generico la scelta della tenda, a mio parere. a volta risulta essere piu’ complicata di quanto si possa immaginare (a meno che non si abbiano già delle idee molto chiare) e piu’ complicata della scelta dell’arredamento stesso.

Partiamo sempre dal presupposto che la scelta è molto soggettiva ma con questa guida speriamo di darvi delle indicazioni valide per avere una tenda non solo adeguata all’arredamento ma anche pratica.

Ci sono alcuni punti fondamentali da prendere in considerazione per la scelta definitiva.

-STILE ARREDAMENTO

-AMBIENTE

-COLORI AMBIENTE

-NECESSITA’ DI FILTRAGGIO E PRIVACY

-TIPO DI FINESTRA

 

STILE ARREDAMENTO

Gli stili attualmente sono molteplici (etnico, vintage, shabby, rustico ecc.) in questa sezione facciamo solo la distinzione tra classico e moderno tratteremo l’argomento in maniera piu’ approfondita in un altro post.

Classico:

In un arredamento classico che varia dal mobile in noce o ciliegio ad un arredamento in foglia oro è possibile optare per una tenda semplice (sia nel sistema che nel tessuto) se ci rendiamo conto che l’ambiente è già abbastanza ricco e non si vuole appesantire ulteriormente oppure per una tenda elaborata che possa comprendere anche mantovane, drappeggi, embrasse, fiocchi e merletti.

Si a bastoni in ottone, legno e ferro, si a tessuti semplici e a tinta unita organze, lini, taffetà,  e sintetici di vario genere si anche a tessuti pesanti ed elaborati velluti, damascati e fantasie classiche. Vanno bene anche pacchetti e pannelli a patto che il tessuto sia classico tuttalpiu’ semplice a tinta unita.

No a bastoni in acciaio e alluminio tendenti piu’ al moderno, no a tessuti con stampe e disegni moderni.

 

Moderno:

Arredamento moderno puo’ variare da uno stile minimal tutto bianco e alluminio ad un arredamento in legno  (che possa essere rovere piuttosto tortora in base alle mode) ad uno stile piu’ eccentrico e colorato. Si puo’ optare per una tenda semplice che possa essere bianca o colorata ma a tinta unita oppure per una tenda a fantasia che possa arricchire l’ambiente. Promosse eventuali tende e tendoni ( che possano essere in taffetà piuttosto che canaponi o altro) bocciate mantovane e drappeggi vari.

Si a bastoni in acciaio, alluminio, bianchi e in legno nei colori di tendenza. Si a tessuti semplici e a tinta unita, organze, lini, taffetà, canaponi e sintetici di vario genere, si anche a tessuti stampati e con disegni moderni che si prestano molto bene per sistemi a pacchetto e a pannello.

Promosse anche le tende tecniche (esempio tende a rullo e veneziane).

No a bastoni in ottone, legno e ferro e a tessuti troppo pensanti o con fantasie esplicitamente classiche. Bocciati merletti e drappeggi di vario tipo

 

 

AMBIENTE

La scelta della tenda dipende fortemente anche dall’ambiente che si deve arredare infatti non puo’ essere la stessa cosa arredare una cameretta piuttosto che una cucina o un soggiorno.

In una cameretta, ad esempio, sarà possibile optare per un tessuto colorato piuttosto che con stampe piu’ o meno infantili, se si deve arredare un bagno è possibile optare per qualcosa di pratico e semplice (rispetto ad una tenda che dovrà arredare il soggiorno).

Per una cucina si puo’ scegliere una tenda elegante ed elaborata ma teniamo conto che deve essere anche qualcosa di pratico che dovrà essere lavato piu’ volte rispetto ad altri ambienti perchè soggetta a fumi e vapori.

 

COLORI AMBIENTE

La tenda è il tocco finale che completa l’arredamento la scelta è importante e i colori devono essere azzeccati per evitare di rovinare l’ambiente.

Valutare la tenda in base ai colori che la dovranno circondare è molto importante (eventuali colori sui muri, colori dell’arredamento e colori di oggetti e complementi presenti nell’ambiente).

Anche i complementi fanno la differenza perchè se abbiamo dei cuscini oppure oggettistica rossa (ad esempio) sarebbe opportuno optare per qualcosa di neutro o che possa richiamare in qualche modo il colore già presente, non azzardiamo altri colori totalmente diversi che possano cozzare con gli oggetti già presenti.

 Si a colori neutri o tonalità anche piu’ chiare o piu’ scure che possano richiamare i colori già presenti.

 

No a colori nuovi e diversi da quelli già presenti nell’arredamento, si puo’ azzardare un colore qualsiasi solo se l’arredamento è totalmente bianco e minimal.

 

NECESSITA’ DI FILTRAGGIO E PRIVACY

La scelta del tessuto puo’ dipendere anche dalla necessità di filtrare piu’ o meno il sole e il calore in un ambiente o la necessità di privacy la sera a luci accese.

In ambienti a giorno dove non sono presenti tapparelle e persiane, che possano fare da filtro tra il sole e la stanza, diventa quasi necessaria una scelta basata su quanta luce si vuol fare entrare, quanto si vuole coprire da occhi indiscreti la sera e quanto si vuole oscurare sopratutto nelle camere da letto.

In generale, sempre per una questione pratica, in caso si voglia o si debba oscurare (con tessuti appositi che non fanno passare luce) sarebbe opportuno montare  quella una tenda filtrante per poterle utilizzare distintamente giorno e notte.

 

 

TIPO DI FINESTRA

Unire la praticità alla bellezza di una tenda sarebbe opportuno, per evitare che la tenda diventi un ostacolo o che possa risultare fastidiosa l’apertura e la chiusura sopratutto in quei luoghi (che potrebbero essere la cucina piuttosto che il bagno o la camera) dove si apre spesso la finestra.

Balcone

Tende lunghe che si spostano lateralmente e in modo veloce. Possono anche andar bene tende a pacchetto o a rullo che hanno raccolta verso l’alto a patto che non debba risultare scomodo il movimento sopratutto se repentino.

Finestra

Si prestano bene pacchetti e tende a rullo con raccolta verso l’alto, tuttavia è possibile optare anche per un bastone o un sistema di scorrimento laterale evitando tende arricciate a mezza altezza che sembrano mozzate. Molto meglio i pannelli a mezza altezza.

Importante anche la modalità di apertura delle finestre, una cosa sono le finestre a battente dove la tenda va raccolta totalmente per poter aprire e un altra le finestre scorrevoli che si aprono senza ingombro.

 

Questa è una guida base su come scegliere la tenda tuttavia è possibile chiedere consiglio  e informazioni varie contattando la nostra ASSISTENZA.

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *